I magazzini di logistica adottano rapidamente l'automazione per ridurre i tempi di marcia

automazione per ridurre la camminata
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su e-mail

I magazzini di logistica adottano rapidamente l'automazione per ridurre i tempi di marcia


NOTIZIE | DA KIVNON

La riduzione dei tempi di percorrenza ottimizzando i percorsi degli operatori può essere ottenuta aumentando la velocità di prelievo e gli ordini di prelievo multipli.


Spinta da un'impennata del commercio elettronico durante il COVID, l'automazione dei magazzini e delle operazioni logistiche non accenna a diminuire. Complici le Grandi Dimissioni, non ci sono abbastanza mani per evadere tutti gli ordini online. Le aspettative dei consumatori sono più alte che mai: la consegna in giornata è un requisito fondamentale, mentre si preferisce una finestra di quattro ore.

La riduzione del tempo di percorrenza dal bacino alla produzione (A → B) e dalla produzione (assemblaggio o kitting) al bacino (B → A) per il trasporto logistico in corso è una metrica quantificabile per generare una giustificazione dei costi dell'automazione.

L'ammontare dei costi di manodopera incorporati nel tempo di cammino è straordinario, soprattutto per i centri di produzione e distribuzione che operano su tre turni al giorno. Il problema principale è che gli addetti al picking possono impiegare più del 70% del tempo di prelievo semplicemente camminando intorno a scaffali e stanze alla ricerca di articoli. Per ridurre i tempi di spostamento ottimizzando i percorsi degli operatori, è possibile aumentare la velocità di prelievo e gli ordini di prelievo multipli. L'automazione minimizza il tempo necessario per prelevare gli articoli, riducendo così il tempo di cammino e raccogliendo gli articoli nel percorso ottimale. 

Poiché questo movimento avanti e indietro dei prodotti è spesso molto ripetitivo, la noia si fa strada e l'impegno dei dipendenti svanisce. È molto meglio che le materie prime vengano trasportate in diverse celle di lavoro. Molti direttori di magazzino hanno riscontrato successo con l'integrazione di celle di lavoro per la produzione cellulare in un'operazione, perché porta attrezzature, persone e processi in un'unica sede, ottenendo una maggiore produttività e produttività.

Semplificazione dei flussi di lavoro

Il lavoro deve spostarsi liberamente da una postazione all'altra, sia all'interno della cella che da una cella all'altra. Le celle devono essere disposte in ordine lineare per garantire un flusso logico e consecutivo e gli operatori devono essere in grado di spostarsi rapidamente e facilmente tra le macchine quando necessario. Ciò può avvenire in un ambiente privo di carrelli elevatori, utilizzando carrelli industriali trainati o trainati da AGV (veicoli a guida automatica) relativamente economici.

Negli ultimi tempi si è diffusa la tendenza a dotare questi AGV di intelligenza artificiale, apprendimento automatico e altre tecnologie di raccolta dati. Per quanto "cool" e sexy, la verità è che molte delle funzionalità richieste sono banali e altamente ripetitive. Un rapido studio del tempo misurerà il tempo non produttivo di un operaio di produzione o di magazzino che svolge funzioni non a valore aggiunto.  

L'efficienza della logistica, in particolare quella determinata da un modello di commercio elettronico, deve essere quantificata in base a due parametri costanti: il prelievo a zero difetti e il tasso di rotazione accurata dei prodotti. Quando il prodotto giusto viene prelevato correttamente e la rotazione dei prodotti rimane elevata, la logistica è considerata più efficiente.

Articolo originale di Logistics Brew

Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su e-mail